Apriamo alle 16.00

…ma se arrivi alle 15.00 e hai un po’ di pazienza puoi accomodarti insieme a noi mentre mettiamo a posto le sale.

Nel frattempo e dopo.. ecco quello che puoi fare.

Sala “Art” + Libreria

Con tavolini rigorosamente trovati negli angoli più reconditi dei mercatini, e strappati alle grinfie degli artigiani e antiquari più incalliti, puoi sederti, studiare, navigare su internet con la WiFi rigorosamente free (chiedi la password al bancone), portarti un libro da casa o pescarlo dalla nostra LIBREria, liberissima per tutte le consultazioni che vorrete. Se vedete una cuffia appesa ad un rubinetto che scappa dal muro, niente di strano, sentite un po’ cosa c’è dentro. Laggiù invece c’è il palco; quando non ospita le note delle Jazz Soirèè, o la tranquillità dellle sessioni acustiche è arredato come il salotto di casa vostra. Solo senza TV.

Sala Cafè

E’ un misto tra una classe scolastica del 1940, un capannone industriale della seconda metà del secolo scorso e una caffetteria del tardo ‘900. Con un po’ di design e un pizzico di grezzo, il bancone del cafè del #QuasiQuasi è pronto per mettervi comodi di fronte a una fumante tazza di cioccolata, una Tisana scelta dai barattoli in vetro o rinfrescati con una birra ghiacciata, di quelle artigianali. Sedetevi pure al tavolone… c’è sempre qualcuno con cui scambiare due parole.

Sala Freccette

Niente videogiochi. E non è una minaccia: Tabelloni pronti per sfogare il vostro istinto da robin-hood. Fate piano che si rompono le puntine… anche se al bancone ve le restituiranno volentieri, ma non ne approfittate.
Mentre aspettate il vostro turno mettetevi vicino alla lavagna e scrivete quello che volete; il contapunti elettronico? Fidarsi è bene….

'